fbpx

Tatuaggi Maori, tra storia e tradizione

Se stai leggendo quest’articolo probabilmente sei interessato alla storia che si cela dietro a quei grandi tatuaggi conosciuti come “maori” e noi di Thunder Ink Tattoo siamo qui per raccontartela.

Tatuaggi Maori: significati ed idee

I tatuaggi Maori nascono da un’antica tradizione derivante dall’omonima tribù polinesiana, stanziata principalmente tra la Nuova Zelanda e l’Australia.

Qual è il significato del tatuaggio Maori?

 

Il termine “Maori” significa “normale” e veniva contrapposto alla cultura degli invasori, principalmente inglesi, che cercavano di portare la cultura anglosassone nei territori più remoti della Nuova Zelanda. Una delle tradizioni più importanti e caratteristiche delle popolazioni Maori è quella dei tatuaggi: un vero e proprio simbolo della loro civiltà dai grandissimi significati.

Per loro, i tatuaggi rappresentano un rito di passaggio dall’infanzia all’età adulta e stabiliscono lo status sociale delle popolazioni indigene. Il tatuaggio non rappresenta un vezzo estetico, ma un rito sacro.

Quali sono le caratteristiche principali dei tatuaggi Maori?

 

Il tatuaggio maori non ha fine. Non nasce come decorazione estetica, ma come necessità di raccontare una storia. L’obiettivo è quello di creare un grande tatuaggio che cresce ed evolve insieme alla persona. Rappresenta un libro, unico nel suo genere, scritto sulla pelle.

I tatuaggi maori, inoltre, si distinguono in due grandi aree a seconda del significato: gli Enata e gli Etua.

Gli Enata vengono utilizzati per rappresentare esperienze di vita o per dichiarare il proprio stato sociale, inoltre possono essere arricchiti con diversi simboli proprio per rappresentare degli avvenimenti importanti positivi o negativi.

Gli Etua racchiudono all’intorno tutti i simboli spirituali e religiosi, vengono utilizzati principalmente per rappresentare la vittoria o l’onore.

 

Esistono tatuaggi maori prettamente femminili e altri prettamente maschili?

 

I tatuaggi maori coinvolgono tutta la popolazione e, sebbene in modalità diverse, si trovano indifferentemente sul corpo maschile e femminile. L’unica differenza riguarda il messaggio intrinseco del tatuaggio, se per l’uomo riguardano meriti conseguiti in battaglia, per le donne vengono utilizzati per indicare l’appartenenza al lignaggio, al proprio uomo o per avvenimenti familiari.

Tatuaggi maori e le zone del corpo

 

Il significato dei tatuaggi maori cambia anche in base alla zona del corpo in cui sono posizionati, infatti, per le tribù indigene la zona alta del corpo è legata al mondo spirituale, mentre quella inferiore è connessa con la terra.

Ad esempio, il tatuaggio sul braccio/spalla simboleggia la forza fisica del soggetto. Il bracciale maori sul polso richiama l’operosità. I tatuaggi sulle gambe fanno riferimento al coraggio. I tatuaggi sul volto riprendono la conoscenza e la saggezza, mentre quelli all’altezza dell’ombelico fanno riferimento all’indipendenza e all’emancipazione della persona.

Idee e simboli tatuaggi Maori:

 

  •       Ascia: forza e autorità;
  •       Conchiglia: protezione e intimità;
  •       Fenice: simbolo di rinascita;
  •       Amo da pesca: simbolo di fortuna;
  •       Felce: nuovo inizio;
  •       Mare: simbolo dell’aldilà;
  •       Sole: ricchezza e rinnovamento;
  •       Stella: obiettivo da seguire;
  •       Punte di lancia: simboli di coraggio, usati in coppia con altri disegni rappresentano il percorso dei guerrieri.

Se ti sono piaciute queste curiosità sui tatuaggi seguici sui social e se desideri realizzarne uno prenota la tua seduta!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi