fbpx

Consigli utili per la cura del piercing: ecco cosa devi sapere

Ne esistono diversi tipi, hanno diversi tempi di guarigione a seconda della zona in cui vengono effettuati. Ecco un elenco di indicazioni da seguire per avere cura del piercing appena realizzato.

La cura del piercing: ecco tutto quello che devi sapere

Hai intenzione di farti un piercing, ma vorresti conoscere in grandi linee quali sono i passaggi o almeno ricevere dei consigli sulla cura del piercing. Molti come te si chiedono: “che cosa devo fare per curare il piercing?” e noi siamo qui per rispondere a questa domanda. Ci sono alcune cose da sapere prima di effettuare il piercing, e altre cose da fare dopo, che sono molto utili per poter vivere il periodo della sua guarigione in maniera  totalmente sicura e tranquilla. Quello che possiamo premettere è che i vostri piercing non hanno bisogno di essere disinfettati se eseguiti da un piercer professionista che ha seguito tutte le procedure correttamente e se ha rispettato le norme igienico sanitarie. Parliamo ora in maniera approfondita di come prendersi cura del piercing.

 

Cura del piercing: cosa fare dopo averlo realizzato?

 

I piercing non hanno bisogno di trattamenti particolari, anche se quando ne realizzi uno bisogna avere alcune accortezze in base anche alla zona in cui viene effettuato. Il piercer è a conoscenza di tutte le pratiche da mettere in atto per prendersi cura del piercing appena realizzato, quindi non esitare a rivolgerti direttamente a lui/lei. In particolare, per quanto riguarda cosa fare dopo il piercing è necessario prima di tutto sapere quali possono essere le normali reazioni di difesa del corpo dopo aver bucato la cute; infatti, essendo una ferita, è normale che si manifestino:

  • Arrossamento;
  • Indolenzimento;
  • Perdita di sensibilità;
  • Prurito;
  • Una naturale fuoriuscita di liquido chiaro e inodore.

Per evitare infezioni e rispettare i tempi di guarigione bisogna seguire alcune accortezze. Ecco i consigli da seguire in generale, che poi a seconda della zona e da persona a persona possono variare:

  • Non toccare, sfregare o grattare il piercing appena fatto per nessun motivo;
  • Evitare il contatto con il piercing se non si hanno le mani ben igienizzate o lavate;
  • Non togliere il monile dal foro fino a quando non sarà guarito (la prima volta ed anche successivamente, è sempre consigliabile eseguire questa manovra con il piercer);
  • Evitare di esporlo al sole, alle lampade abbronzanti e al contatto con la sabbia;
  • Evitare contatti con fluidi corporei (esempio, la saliva o il sudore);
  • Prenditi cura della pulizia del piercing per tutta la durata della cicatrizzazione: per come fare, conviene farsi consigliare e seguire direttamente le indicazioni del piercer.
  • Per alcuni piercing si consiglia di indossare degli indumenti di cotone;
  • Per il piercing all’ombelico bisogna evitare i pantaloni stretti a vita alta per tutto il periodo della guarigione (anche successivamente).

 

Cura del piercing: tipologie e tempi di guarigione

 

I tempi della cura del piercing variano da zona a zona e da persona a persona. Addirittura, può variare anche da emisfero sinistro ed emisfero destro della stessa persona (per esempio i tempi di guarigione sul capezzolo sinistro possono essere più lunghi di quello destro).

Se hai intenzione di effettuare un piercing, non esitare a contattarci e il nostro piercer Pierpaolo Tesoro sarà a tua disposizione per darti consigli utili per la cura del piercing.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi