fbpx

I TATUAGGI SUI MINORI: ESISTE UN’ETÀ GIUSTA PER TATUARSI?

I tatuaggi sui minori rappresentano da sempre un grande punto interrogativo. Cerchiamo di fare chiarezza tra esperienze e consigli.

I-TATUAGGI-SUI-MINORI-ALT

I tatuaggi sui minori: tutto quello che devi sapere

 

Se parliamo di tatuaggi, uno degli argomenti più controversi che ogni volta suscita interesse, è quello dei ragazzi che scelgono di farsi un tattoo prima di aver raggiunto la maggiore età. Esiste veramente un’età “giusta” per scegliere di tatuarsi?

Per passione, per moda o per qualsiasi altro motivo i tatuaggi stanno spopolando sempre più tra i giovani e meno, anche se non bisogna mai dimenticare che tatuarsi è una cosa seria.
Abbiamo chiesto a Franco Silvestri, titolare del Thunder Ink Tattoo di raccontarci come ha vissuto l’esperienza nell’approcciarsi al mondo dei tatuaggi, decidendo di farsene uno all’età di 16 anni.

 

“Quando avevo 16 anni ho deciso di tatuarmi un simbolo sulla gamba. L’ho fatto in un momento particolare della mia vita, trasportato da sentimenti forti ed emozioni che in quel momento non riuscivo a controllare. Quando poi ho ritrovato la serenità nella mia vita, mi sono guardato indietro e ho capito che quel tatuaggio non mi apparteneva fino in fondo. Scelsi così di coprirlo.

Questo forse può far riflettere su quanto sia facile scegliere di tatuarsi quando si è così giovani, rischiando di pentirsene poi in futuro. Se il vostro desiderio di tatuarvi è davvero così forte, il consiglio è quello di essere veramente sicuri della vostra scelta, tatuandovi magari forme piccole, in punti non sempre visibili.

I TATUAGGI SUI MINORI: SE SONO MINORENNE POSSO TATUARMI?

Rispetto a qualche anno fa, la mentalità sul mondo dei tattoos sta lentamente cambiando, aprendo alla possibilità ai minori, di farsi un tatuaggio anche all’età di 16 anni.
Ovviamente questo comporta l’autorizzazione da parte di almeno uno dei genitori, che con il loro consenso autorizzano il tatuatore ad eseguire il lavoro, esimendolo da ogni responsabilità. Qualora infatti non ci fosse il consenso da parte di almeno uno dei due, secondo la legge il minorenne non può essere tatuato.

I TATUAGGI SUI MINORI: ASSECONDARE IL CLIENTE NELLA MANIERA CORRETTA

Il tatuatore cercherà comunque di assecondare il cliente in ogni modo, consigliandolo prima, durante e dopo la seduta. Il professionista poi dovrà sempre confrontarsi con il principio etico di ogni tatuatore, che prevede lo svolgimento del tatuaggio secondo particolari regole, che vedremo insieme nei prossimi articoli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi